D.O.C. Soave e D.O.C.G. Soave Superiore

La Denominazione di Origine Controllata Soave (D.O.C. Soave) è riservata ai vini Soave (anche in versione spumante) e Soave con i riferimenti delle sottozone classico e Colli Scaligeri.

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita Soave Superiore (D.O.C.G. Soave Superiore) è riservata ai vini Soave SuperioreSoave Superiore Classico Soave Superiore Riserva.

La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini a D.O.C. Soave comprende in tutto o in parte il territorio dei comuni di Soave, Monteforte d’Alpone, San Martino Buon Albergo, Mezzane di Sotto, Roncà, Montecchia di Crosara, San Giovanni Ilarione, San Bonifacio, Cazzano di Tramigna, Colognola ai Colli, Caldiero, Illasi e Lavagno in provincia di Verona.

La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini a D.O.C. Soave Superiore comprende in tutto o in parte il territorio dei comuni di Soave, Monteforte d’Alpone, San Martino Buon Albergo, Mezzane di Sotto, Roncà, Montecchia di Crosara, San Giovanni Ilarione, Cazzano di Tramigna, Colognola ai Colli, Caldiero, Illasi e Lavagno in provincia di Verona.

I vini a D.O.C. Soave devono essere ottenuti da uve provenienti dai seguenti vitigni:

  • Garganega: minimo 70%
  • Trebbiano di Soave (nostrano) e Chardonnay: massimo 30%
  • in tale ambito del 30% possono altresì concorrere, fino ad un massimo del 5%, le uve provenienti dai vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Verona

I vini a D.O.C.G. Soave Superiore devono essere ottenuti da uve provenienti dai seguenti vitigni:

  • Garganega: minimo 70%
  • Trebbiano di Soave (nostrano) e Chardonnay: massimo 30%
  • in tale ambito del 30% possono altresì concorrere, fino ad un massimo del 5%, le uve provenienti dai vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Verona

La produzione massima di uva ad ettaro dei vigneti in coltura specializzata per la produzione dei vini a D.O.C. Soave e D.O.C.G. Soave Superiore sono le seguenti:

D.O.C. Soave

  • Soave: 15 t/ha
  • Soave Classico: 14 t/ha
  • Soave Colli Scaligeri: 14 t/ha
  • le uve destinate alla produzione del tipo spumante, possono avere un titolo alcolometrico volumico naturale minimo inferiore dello 0,5% vol. a quelli sopra specificati

D.O.C.G. Soave Superiore

  • Soave Superiore: 10 t/ha

Le uve destinate alla vinificazione dei vini a D.O.C. Soave e D.O.C.G. Soave Superiore devono assicurare un titolo alcolometrico volumico naturale minimo del:

D.O.C. Soave

  • Soave: 9,50% Vol.
  • Soave Classico: 10% Vol.
  • Soave Colli Scaligeri: 10% Vol.

D.O.C.G. Soave Superiore

  • Soave Superiore: 11% Vol.

La resa massima delle uve in vino finito per i vini D.O.C. Soave non deve essere superiore al 70%, per la tipologia spumante la resa è calcolata al netto dei prodotti aggiunti per la presa di spuma. Qualora superi detto limite, ma non il 75%, l’eccedenza non ha diritto alla denominazione di origine controllata e può essere preso in carico come IGT. Oltre il 75% decade il diritto alla denominazione di origine controllata per tutto il prodotto.

La resa massima dell’uva in vino per i vini D.O.C.G. Soave Superiore non deve essere superiore al 70%. Qualora la resa superi detto limite, ma non il 75%, l’eccedenza non ha diritto alla denominazione di origine controllata e garantita. Oltre il 75% decade il diritto alla denominazione di origine controllata e garantita per tutto il prodotto. L’uso della specificazione “classico”, in aggiunta alla denominazione di origine controllata e garantita “Soave superiore”, è riservato al prodotto ottenuto da uve raccolte nella zona di origine più antica, indicata dal disciplinare di produzione.

I vini a D.O.C. Soave devono essere immessi al consumo dopo il 1° dicembre dell’anno della vendemmia; i vini Soave Classico e Soave Colli Scaligeri devono essere immessi al consumo dopo il 1° febbraio dell’anno successivo alla vendemmia

I vini a D.O.C.G. Soave Superiore, Soave Superiore Classico, devono essere immessi al consumo non prima del 1° aprile dell’anno successivo a quello di produzione. I vini a D.O.C.G. Soave Superiore designati con la qualificazione Riserva devono essere immessi al consumo non prima del 1° novembre dell’anno successivo a quello di produzione.

 

Caratteristiche dei vini al consumo

I vini a D.O.C. Soave, all’atto dell’immissione al consumo, devono avere le seguenti caratteristiche:

Soave, Soave Classico, Soave Colli Scaligeri

  • colore: giallo paglierino tendente a volte al verdognolo
  • odore: caratteristico con profumo intenso e delicato
  • sapore: asciutto, di medio corpo e armonico, leggermente amarognolo
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo Soave: 10,5% Vol.
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo Soave Classico: 11,0% Vol.
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo Soave Colli Scaligeri: 11,0% Vol.
  • acidità totale minima: 4,5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo Soave: 15 g./l.
  • estratto non riduttore minimo Soave Classico: 16 g./l.
  • estratto non riduttore minimo Soave Colli Scaligeri: 16 g./l.

Soave Spumante

  • spuma: fine e persistente
  • colore: giallo paglierino tendente a volte al verdognolo brillante
  • odore:caratteristico con profumo intenso e delicato
  • sapore: di medio corpo, armonico, leggermente amarognolo nei tipi extra brut o brut o extra dry o dry
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11% vol.
  • acidità totale minima: 5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo: 15 g./l.

I vini a D.O.C.G. Soave Superiore, all’atto dell’immissione al consumo, devono avere le seguenti caratteristiche:

Soave Superirore

  • colore: giallo paglierino, a volte intenso con possibili riflessi verdi e oro
  • odore: ampio, caratteristico floreale
  • sapore: pieno e delicatamente amarognolo; nei prodotti maturati in legno il sapore può essere più intenso e persistente, anche con note di vaniglia
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12% Vol.
  • acidità totale minima: 4,5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo: 19 g./l.
  • zuccheri riduttori residui: max 6 g./l.

Soave Superiore Riserva

  • colore: giallo paglierino intenso, con possibili riflessi verde e oro
  • odore:ampio, profondo anche con note di vaniglia
  • sapore: rotondo, intenso, avvolgente con una vena amarognola nel finale, nei prodotti maturati in legno può presentare anche note di vaniglia
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,5% vol.
  • acidità totale minima: 4,5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo: 19 g./l.
  • zuccheri riduttori residui: max 6 g./l.

 

Produttori

CASAROTTO Società Agricola (Montecchia di Crosara – VR)

.

DISCIPLINARE

Download

D.O.C. Soave.pdf

Download

.

.Download

D.O.C.G. Soave Superiore.pdf

Download

.

Lascia un commento