D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita Vino Nobile di Montepulciano (D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano) è riferita a 2 tipologie di vino rosso (base e Riserva) che si differenziano per struttura e alcolicità, oltre che per la durata della maturazione dei vini.

Il vino a D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano presenta caratteristiche peculiari della zona di produzione che ne permettono una chiara individuazione e tipicizzazione.  In particolare i vini si presentano di colore rosso rubino intenso, tendente al granato con l’invecchiamento. Evidenziano un profumo intenso, etereo, con caratteristiche note fruttate (amarena), floreali (viola) e speziate; al gusto sono molto strutturati, equilibrati ed eleganti, con tannicità evidente che conferisce buona serbevolezza nel tempo.

La zona di produzione delle uve ricade nel territorio amministrativo del comune di Montepulciano, in provincia di Siena.

I vini a D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano devono essere ottenuti da uve provenienti dai seguenti vitigni:

  • Sangiovese (denominato a Montepulciano prugnolo gentile): minimo 70%;
  • possono concorrere alla produzione di detto vino, fino ad un massimo del 30%, i vitigni complementari idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, purché la percentuale dei vitigni a bacca bianca non superi il 5% (sono esclusi i vitigni aromatici ad eccezione della Malvasia Bianca Lunga)

Sono da considerarsi idonei unicamente i vigneti ben esposti situati ad un’altitudine compresa tra i 250 e i 600 metri s.l.m. La resa di uva ammessa per la produzione del vino a D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano non deve essere superiore a t. 8 per ettaro di coltura specializzata. Per i vigneti in coltura promiscua la produzione massima di uva a ettaro deve essere rapportata alla superficie effettivamente impegnata dalla vite. A detto limite, anche in annate eccezionalmente favorevoli, la resa dovrà essere riportata nel limite sopra indicato, purché la produzione non superi del 20% il limite medesimo. Le uve destinate alla vinificazione, devono assicurare al vino un titolo alcolometrico volumico naturale minimo di 12,00% vol.

La resa massima dell’uva in vino non deve essere superiore al 70%. Qualora la resa superi questo limite, ma non il 75%, l’eccedenza non ha diritto alla denominazione di origine controllata e garantita. Oltre il 75% decade il diritto alla denominazione di origine controllata e garantita per tutto il prodotto.

Il vino a D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano deve essere sottoposto ad un periodo di maturazione di almeno due anni, a partire dal 1° gennaio successivo alla vendemmia. Entro questo periodo sono lasciate alla discrezione dei produttori le seguenti possibili opzioni:

  1. 24 mesi di maturazione in legno
  2. 18 mesi minimo di maturazione in legno più i restanti mesi in altro recipiente
  3. 12 mesi minimo in legno più 6 mesi minimo in bottiglia più i restanti mesi in altro recipiente.

Nei casi 2 e 3, l’inizio del periodo di maturazione in legno non potrà essere protratto oltre il 30 aprile dell’anno successivo alla vendemmia.

Il vino a D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano non può essere immesso in consumo prima del compimento dei due anni di maturazione obbligatoria calcolati a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di produzione delle uve. Il vino D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano derivante da uve aventi un titolo alcolometrico volumico minimo naturale di 12,50% vol. e sottoposto ad un periodo di maturazione di almeno 3 anni di cui 6 mesi di affinamento in bottiglia, può portare in etichetta la menzione riserva.

 

Caratteristiche dei vini al consumo

I vini a D.O.C.G. Vino Nobile di Montepulciano, all’atto dell’immissione al consumo, devono avere le seguenti caratteristiche:

  • colore: rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento
  • odore: profumo intenso, etereo, caratteristico
  • sapore: asciutto, equilibrato e persistente, con possibile sentore di legno
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol., per la tipologia con menzione “riserva” 13,00% vol.
  • acidità totale minima: 4,5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo: 23,0 g./l.

 

DISCIPLINARE

Download

D.O.C.G Vino Nobile di Montepulciano.pdf

Download

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *