D.O.C.G. Vernaccia di San Gimignano

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita Vernaccia di San Gimignano (D.O.C.G. Vernaccia di San Gimignanoè riservata al vino bianco, prodotto anche nella tipologia con la menzione “riserva”, ottenuto dalle uve provenienti dai seguenti vitigni:

  • Vernaccia di San Gimignano minimo 85%
  • Possono concorrere altri vitigni a bacca bianca non aromatici idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, fino ad un massimo del 15% (i vitigni Sauvignon e Riesling possono concorrere, in ogni caso, nella misura massima, da soli o congiuntamente, del 10%). Non è consentito l’impiego dei seguenti vitigni: Traminer, Moscato bianco, Müller Thurgau, Malvasia di Candia, Malvasia Istriana, Incrocio Bruni 54,

Le uve destinate alla produzione del vino D.O.C.G. Vernaccia di San Gimignano devono essere ottenute da vigneti situati in terreni collinari del comune di San Gimignano in provincia di Siena in terreni collinari, di buona esposizione, situati ad una altitudine non superiore ai 500 metri s.l.m. ed i cui terreni di origine pliocenica, siano costituiti da sabbie gialle ed argille sabbiose e/o di medio impasto.

La resa massima di uva a ettaro ammessa per la produzione dei vini a D.O.C.G. Vernaccia di San Gimignano è di 9 ton. e devono assicurare un titolo alcolometrico volumico minimo naturale del 10,50% vol, ed alla tipologia con menzione “riserva” un titolo alcolometrico volumico minimo naturale del 12,00% vol.

La resa massima dell’uva in vino non deve essere superiore al 70% e, qualora la resa superi detto limite, l’eccedenza, fino ad un massimo del 5%, non avrà diritto alla denominazione di origine controllata e garantita. Se la resa totale risultasse superiore al 75%, l’intero prodotto non avrà diritto alla denominazione di origine controllata e garantita.

Il vino a D.O.C.G. Vernaccia di San Gimignano nella tipologia con menzione “riserva” deve essere sottoposto ad un periodo di affinamento di almeno 11 mesi a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di produzione delle uve. Prima dell’immissione al consumo, il vino deve essere sottoposto ad un periodo di affinamento di tre mesi in bottiglia.

.

Caratteristiche dei vini al consumo

I vini a D.O.C.G. Vernaccia di San Gimignano, all’atto dell’immissione al consumo, devono avere le seguenti caratteristiche:

  • colore: giallo paglierino con rilessi dorati che sono più accentuati con l’invecchiamento
  • odore: delicato, fine con iniziali note fruttate; possono poi, con l’affinamento e l’invecchiamento, evolvere note minerali
  • sapore: asciutto, armonico, sapido, a volte con caratteristico retrogusto di mandorla
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol. e per la tipologia con menzione riserva 12,50% vol.
  • zuccheri residui: massimo 4,0 g./l.
  • acidità totale minima: 4,5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo: 16 g./l.

.

Produttori

SAN QUIRICO Azienda Agricola di Isabella Vecchione (San Gimignano – SI)

 

CAMPOCHIARENTI – Medan s.s. (San Gimignano – SI)

.

DISCIPLINARE

Download

D.O.C.G Vernaccia di San Gimignano.pdf

Download.

Lascia un commento