D.O.C.G. Barbaresco

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita Barbaresco (D.O.C.G. Barbaresco) è riservata alle seguenti tipologie di vino: Barbaresco e Barbaresco Riserva.

La zona di origine delle uve atta a produrre i vini a D.O.C.G. Barbaresco include l’intero territorio dei comuni di Barbaresco, Neive, Treiso (già frazione di Barbaresco) e la parte della frazione San Rocco Senodelvio ricadenti nella provincia di Cuneo.

I vini a D.O.C.G. Barbaresco devono essere ottenuti da uve provenienti dai vigneti composti esclusivamente dal vitigno Nebbiolo.

La produzione massima di uva ad ettaro dei vigneti in coltura specializzata per la produzione di questi vini sono le seguenti:

  • Barbaresco: 8 t/ha
  • Barbaresco Riserva: 8 t/ha

Le uve destinate alla vinificazione del vino a D.O.C.G. Barbaresco devono assicurare un titolo alcolometrico volumico naturale minimo del:

  • Barbaresco: 12% Vol.
  • Barbaresco Riserva: 12% Vol.

La resa massima delle uve in vino finito non deve essere superiore al 70%, per tutte le tipologie ed avere una produzione massima di vino pari a 56 hl/ha sia per il Barbaresco che per il Barbaresco Riserva. Qualora tale resa superi la percentuale sopraindicata, ma non oltre il 75%, l’eccedenza non ha diritto alla denominazione di origine controllata e garantita; oltre detto limite percentuale, decade il diritto alla denominazione di origine per tutto il prodotto.

La resa massima delle uve in vino finito al termine del periodo di invecchiamento obbligatorio non dovrà essere superiore al 68% ed avere una produzione massima di vino pari a 54,4 hl/ha, per tutte le tipologie. 

I vini a D.O.C.G. Barbaresco devono essere sottoposti a un periodo di invecchiamento minimo di

  • Barbaresco: 26 mesi di cui 9 in legno (decorrenza dal 1° novembre dell’anno di raccolta delle uve) con immissione al consumo dal 1° gennaio del terzo anno successivo alla vendemmia
  • Barbaresco Riserva: 50 mesi di cui 9 in legno (decorrenza dal 1° novembre dell’anno di raccolta delle uve) con immissione al consumo dal 1° gennaio del quinto anno successivo alla vendemmia

 

Caratteristiche dei vini al consumo

I vini a D.O.C.G. Barbaresco, all’atto dell’immissione al consumo, devono avere le seguenti caratteristiche:

Barbaresco

  • colore: rosso granato
  • odore: intenso e caratteristico
  • sapore: asciutto, pieno, armonico
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol.
  • acidità totale minima: 4,5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo: 22 g./l.

Barbaresco Riserva

  • colore: rosso granato
  • odore: intenso e caratteristico
  • sapore: asciutto, pieno, armonico
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol.
  • acidità totale minima: 4,5 g./l.
  • estratto non riduttore minimo: 22 g./l.

 

Produttori

ACHILLE VIGLIONE s.a.s. (Serralunga d’Alba – CN)

.

PIER Azienda Vitivinicola (Treiso – CN)

.

DISCIPLINARE

Download

D.O.C.G. Barbaresco.pdf

Download

.

Lascia un commento