Aromi e sapori: Fragola

Regina dei frutti rossi, la fragola caratterizza molti vini rossi invecchiati e conferisce una nota di allegria ad alcuni gradevoli rosati, da bere freschi nelle serate estive. All’origine delle fragole che troviamo sulle nostre tavole vi sono piante diverse, benché tutte appartenenti al medesimo genere. Le fragole dette “di bosco” sono di origine europea e asiatica, mentre le grosse fragole dette “fragoloni” provengono da specie importate dal continente americano, soprattutto dal Cile e dalla Virginia. Per il degustatore l’aroma di fragola è tipico della famiglia degli aromi di frutti rossi o frutti di bosco. Questa fragranza è sovente percepita contemporaneamente a quella di ribes. Il profumo di fragola presenta diverse sfaccettature che è possibile trovare in vini differenti, sia rossi sia rosati.

 

Profumi di fragola e vini rossi

L’aroma di confettura di fragola è spesso presente nei vini rossi invecchiati ottenuti dai vitigni pinot (vini del Trentino, del Veneto, del Friuli), gamay e merlot. La molecola del furaniolo emana un odore che evoca proprio questo tipo di aroma. Il degustatore riconoscerà facilmente questo sentore inconfondibile nei vini dolci naturali e in quelli alcolizzati come il Porto e alcune qualità di Aleatico. La Freisa d’Asti, ottenuta dall’omonimo vitigno piemontese, presenta note di fragola, spesso esaltate da un carattere frizzante naturale. Un leggero sentore di fragola addolcirà talora gli aromi che il robusto e venerabile Barbaresco trae dal nebbiolo. Un altro vitigno piemontese, il grignolino, viene coltivato in California allo scopo di produrre vini dalle note di fragola. Il vitigno aglianico consente di elaborare eccellenti vini rossi con aromi di fragola: è coltivato soprattutto nelle terre del Vulture in Basilicata e in provincia di Benevento, in Campania. Quando è giovane, il vino ottenuto da questo vitigno tende ai frutti rossi (fragola e lampone) e al cioccolato; invecchiando acquista robusti sentori animali. Queste uve si svilupperanno al meglio, con i loro aromi, soprattutto sui terreni ferrosi. Il sentore di fragole acide è caratteristico dei vini ottenuti da vitigni malbec: per preparare delle ottime fragole al vino si consiglia di utilizzare proprio un malbec invecchiato. In Italia se ne producono alcune varietà nel Veneto orientale e in Friuli Venezia Giulia.

 

Profumi di fragola nei vini rosati

Gli aromi che evocano più nitidamente la fragola coltivata, un po’ acidula, degustata fresca, si ritrovano essenzialmente nei vini rosati. I più caratteristici sono i rosati pugliesi e calabresi, dai colori e dagli aromi seducenti. Il più celebre è senza dubbio il Cirò calabrese, anche se i più interessanti sono forse i rosati pugliesi, tra cui vanno ricordati il Castel del Monte, prodotto nelle Murge e il Salice Salentino, uno dei pochi rosati italiani in grado di affrontare l’invecchiamento.

 

Il vino Fragolino

Il profumo di fragola è caratteristico di tutti i vini ottenuti dall’uva “americana”, detta anche “uva fragola”. Questi tipi di vini, detti “ibridi riproduttori diretti” furono impiantati perché resistenti ad alcune malattie della vite: l’oidio e la fillossera. Superati questi problemi con l’uso dello zolfo e con la pratica dell’innesto di vitigni europei su viti americane, sono rimasti attivi alcuni filari. La loro coltivazione è vietata dalla legge in quanto queste piante sono soggette ad affezioni foliari che potrebbero danneggiare le colture. Anche se non dovrebbero avere una vera “cittadinanza” enoica, questi vini chiamati “Clinto, Clinton o Fragolino” hanno un basso tenore alcolico, un gusto dolce e un netto sentore di fragola con una nota di pelliccia bagnata. Si producono soprattutto in Veneto e in Friuli e sono destinati esclusivamente al consumo famigliare. Attualmente si trovano in commercio bottiglie con nomi che ricordano il Fragolino. Non si tratta in realtà di vini prodotti da uva fragola ma, ve ne accorgerete leggendo attentamente l’etichetta, di vini aromatizzati al gusto di fragola.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *